Come conservarlo

Come conservare il Latte Crudo

Conservatelo in frigorifero nella vostra bottiglia, preferibilmente in vetro. È importante mantenere la catena del freddo a 4°C e controllare le temperature dei frigoriferi, non sempre sono a 4°C.
La durata di conservazione del latte crudo dipende, oltre che dalla catena del freddo, dal contenuto di Cellule Somatiche e di Carica Batterica presenti naturalmente nel latte.
Il latte crudo Biola’ ha una durata di conservazione, secondo l’Ordinanza Ministeriale, di soli 3 gg.
I Clienti Biola’ riportano durate maggiori.
Inoltre, al contrario del Latte Pastorizzato, il Latte Crudo alla sua scadenza non imputridisce ma acidifica naturalmente dando inizio ad una caseificazione spontanea.

Latte crudo biologico a Roma

Qualche consiglio sull’utilizzo del Latte Crudo

 

Il latte crudo NON e’ omogenizzato quindi , prima di consumarlo, capovolgere 2 o 3 volte la bottiglia in modo da mischiare e uniformare tutte le componenti del latte.
Se lo si lascia a riposo in frigo per alcune ore la componente grassa, cioè la panna, tende a salire verso l’alto.
Se preferite un latte magro: basta lasciare il latte a riposo in frigorifero per una notte in una terrina (recipiente largo e basso), per poi asportare la panna che affiora naturalmente in superficie. Avrete così ottenuto panna freschissima prelibata per caffè, dolci e condimenti!

Secondo l’Ordinanza Ministeriale è un prodotto da consumarsi solo dopo bollitura.

Per beneficiare al massimo della freschezza e delle vitamine, molti clienti Biola’ lo consumano crudo (freddo o caldo riscaldato entro i 40°C),  altri lo bollono.
Anche per chi lo vuole consumare crudo è preferibile bollirlo per i bambini sotto i 3 anni, per le donne in stato di gravidanza o per immunodepressi.

Scopri dove e come acquistare il nostro Latte Crudo Biologico.